skip to Main Content
Numero verde attivo 24 ore 800 482060

Anatocismo bancario: cos’è?

Con anatocismo bancario si fa riferimento al calcolo degli interessi sugli interessi, che derivano dall’accumulo degli interessi stessi. Infatti, quando questi vengono capitalizzati, i successivi interessi maturati non vengono considerati solo sul capitale di base, ma anche sugli interessi accatastati.

L’ Anatocismo è severamente vietato dall’Art. 1238 c.c. la cui regola generale, che vale per ogni tipologia di rapporto e non solo per quello bancario, è quella per cui gli interessi maturano solamente sul capitale dovuto e non su quelli accumulati in precedenza.

Questa prospettiva prevede che gli interessi possano svilupparsi su altri interessi, solo dal giorno della domanda giudiziale o in conseguenza ad un accordo successivo alla scadenza dei suddetti e fuorché si tratti di interessi dovuti per almeno sei mesi.

L’Anatocismo bancario si pone come principale problematica nei conti correnti. Questo accade perché le società bancarie e la giurisprudenza, fino al 1999, ritenevano che in tali relazioni vi fosse un uso prescrittivo che consentisse uno strappo alla regola fissata nell’Art. 1283 c.c.

Anatocismo bancario e Usura: cosa dice la legge?

Il cambio di prospettiva dal 1999 da parte della giurisprudenza, ha ritenuto che continuare a praticare tale capitalizzazione sugli interessi non fosse un uso normativo congruo e di conseguenza ha reputato tale attività scorretta in quanto violazione della regola generale posta nell’Art. 1283 c.c.

Recentemente è stata applicata una modifica all’Art. 120 TUB (Testo Unico Bancario) ad opera dell’Art. 1 comma 629, che ha infatti eliminato l’Anatocismo bancario. Dal 1 Gennaio 2014 il CICR (Comitato Interministeriale per il Credito e il Risparmio) prevede che ‘’gli interessi periodicamente accumulati non possano produrre ulteriori interessi, che nelle successive operazioni di capitalizzazione, sono calcolati solamente sulla sorte capitale’’.

Da questa previsione appare in modo evidente la volontà del legislatore, il quale predispone che gli interessi che si calcolano in un determinato momento, valutino anche i precedenti interessi maturati.

Cosa fare se si è vittime di Anatocismo o Usura?

I problemi connessi alla pratica dell’Anatocismo bancario continuano ad essere questioni attuali e motivo di contenzioso a causa di una pluralità di ragioni, che derivano principalmente dai diversi orientamenti giurisprudenziali in essere.

Nonostante questa tematica non sia più nuova, continua comunque ad evolversi. Noi possiamo difenderti ed ottenere un risarcimento. I nostri periti sono in grado di certificare anatocismo ed usura, nei conti correnti, mutui, carte revolving e prestiti, con perizie legali dettagliate e valide ai fini della richiesta di interessi illegittimi e per l’ annullamento di contratti bancari e finanziari. I nostri avvocati, grazie alle nostre perizie, sono in grado di difendervi da azioni legali di banche e finanziarie.

Possiamo richiedere alla banca o finanziaria la restituzione di tutti gli importi illegittimi. Contattaci!

 

Back To Top